Attività di Ricerca

I miei interessi di ricerca

I miei interessi di ricerca si articolano ormai da molti anni, come testimonia la mia bibliografia, in tre ambiti: uno tecnologico, uno pre-clinico ed uno clinico, tutte parti di un progetto unico di ricerca metodologica e traslazionale. Ritengo infatti che la ricerca tecnologica e pre-clinica nell’ambito dell’imaging molecolare siano essenziali per la realizzazione di quella clinica, e che molte domande che emergono nella pratica clinica debbano trovare una loro iniziale risposta nella ricerca pre-clinica e nello sviluppo di metodi e tecnologie adeguate allo scopo.

Una serie di informazioni sulla mia attività può essere ricavata visitando le sottopagine di questo sito.

La ricerca in ambito tecnologico

Le ricerche in ambito tecnologico riguardano lo sviluppo e la validazione di apparecchiature dedicate all'imaging molecolare e cellulare, metodologie di analisi dati di medicina nucleare e procedure per la riduzione della dose di radiazioni a pazienti sottoposti a indagini di medicina nucleare e ad operatori che svolgono la loro attività utilizzando radionuclidi. È stato sviluppato un nuovo prototipo di gamma camera ad alta risoluzione (HI-CAM), sulla cui base è in corso un progetto per lo sviluppo di un nuovo sistema combinato SPECT/MRI per l’imaging multimodale. È in corso di valutazione software proposto per la segmentazione automatica e l’analisi semi-quantitativa delle immagini SPECT. È in corso un progetto finalizzato a fornire indicazioni sui limiti inferiori di attività iniettabile ai pazienti sottoposti a indagini cardiologiche tali da permettere studi di elevata qualità diagnostica con attività però inferiori alle dosi di radiofarmaco attualmente raccomandate dalle linee guida procedurali. È stato recentemente completato uno studio che ha permesso di verificare e convalidare la procedura automatizzata di dispensazione e somministrazione di singole dosi di [F-18]FDG eseguita con un sistema automatico [IntegoTM (MedRad, Inc., Warrendale, PA, USA)] che consente una riduzione della esposizione alla radioattività del personale che opera in medicina nucleare.: Tecnologica

La ricerca in ambito pre-clinico

La ricerca alla quale mi sono dedicato in ambito pre-clinico riguarda aspetti metodologici nel campo dell’imaging molecolare, in modelli cellulari ed animali e le applicazioni di tecniche sperimentali a tematiche di fisiologia, patologia e farmacologia sperimentale. Nel corso degli anni mi sono occupato di effetti di variazione della concentrazione di substrati e ormoni sul consumo di glucosio cerebrale e dell’effetto di farmaci sul metabolismo cerebrale oltre che della caratterizzazione di traccianti per lo studio della perfusione cerebrale. Più recentemente ho rivolto i miei interessi al campo dell’imaging in oncologia e all’ambito dell’imaging della terapia cellulo-mediata. Una sintesi delle attività di ricerca in corso in campo pre-clinico è illustrata in dettaglio in una pagina dedicata di questo sito: Preclinica

La ricerca in ambito clinico

La ricerca di cui mi sono interessato e di cui mi interesso in ambito clinico riguarda lo studio di patologie cardiovascolari, neurologiche e cardiologiche. Negli anni passati ho rivolto la mia attenzione verso studi PET su pazienti affetti d a epilessie, insonnia fatale, demenze, Lupus, coma, disturbi del movimento, neurofibromatosi, sindrome di Prader-Willy, patologie tiroidee, oculari, tumori cerebrali, e su pazienti diabetici sottoposti a trapianto di rene e pancreas. Più recentemente ho rivolto la mia attenzione verso studi in pazienti con disturbi del movimento, demenze e infezione da HIV. Una sintesi delle attività di ricerca in corso in campo clinico è illustrata in dettaglio in una pagina dedicata di questo sito: Clinica

Le collaborazioni

La mia attività di ricerca è il risultato di una estesa rete di collaborazioni con molti colleghi nel mondo, della dedizione dei miei collaboratori, oltre che della pazienza dei miei maestri. A tutti gli amici con cui ho lavorato esprimo la mia gratitudine.